Santa Fly 2005 di mister Gatti senza freni. Superato di slancio il SanFatucchio tra le mura amiche del Mariotti.

11890997_657421617727715_3798870960265832715_n

Esordienti 2005 Michele Gatti

Santa Sabina – San Fatucchio 3-0 (5-0, 1-0, 9-1)

Pieroni 3 – Castello 3 – Scarabattoli 2 – Cappelli 1 – Bietta 1 – Monti 1 – Alessandro Ricci 1 – Ranocchia 1 – Del Buontromboni 1 – Autogol

Io ne ho viste di cose che voi umani non potreste immaginarvi: azioni da cinque tocchi di prima, partite dalla propria trequarti concluse a rete, bordate da fuori area far tremare la traversa prima di insaccarsi. E tutti questi momenti rimarranno eternati nel “Paiolo Magico” come scolpiti nella roccia. È tempo di andare a pranzo.
Che il maestro Ridley Scott abbia pietà di me per questa “rilettura” del monologo finale di Blade Runner, ma oggi era veramente difficile commentare questa partita senza cercare l’iperbole.
26 Febbraio 2017 terza giornata del campionato primaverile, si torna al Mariotti dopo la non brillantissima prova di Don Bosco. I ragazzi sono carichi e pronti al riscatto, lo schema di gioco è il solito 3-3-1-1 con Vaselli tra i pali, la linea difensiva Cappelli-Banella-Morlunghi, Tomassini vertice basso e Castello vertice alto, Paolo ricci a destra, Scarabattoli a sinistra e Pieroni a finalizzare.
Si parte subito forte con Pieroni che prova la rovesciata già al primo minuto senza inquadrare la porta, poi due volte Castello manca il bersaglio di un niente. Castello si riscatta all’ottavo innescando Pieroni che in scivolata ruba il tempo al portiere e ci porta in vantaggio. La pressione rossoblu continua a farsi sentire e all’undicesimo Pieroni lancia Scarabattoli che viene fermato dal portiere avversario in uscita. Al quindicesimo ci pensa Castello a raddoppiare battendo dal centro dell’area su assist di Paolo Ricci. Da qui in poi si dilaga: Castello di nuovo ci porta sul 3-0 con una bella girata sugli sviluppi di un calcio d’angolo, al diciassettesimo è Pieroni servito da Paolo Ricci a mettere dentro il 4-0 in semirovesciata. Scarabattoli pecca di egoismo e da posizione difficile chiama al bell’intervento il portiere lacustre, si riscatta un minuto dopo servendo una palla perfetta all’accorrente Cappelli che piazza il 5-0 su cui si chiude la frazione.
Il secondo tempo il mister tenta l’esperimento della difesa a 2 per un 2-3-1-2 ultraoffensivo che manda un po’ nel pallone i ragazzi tanto che su una palla persa a metà campo, complicata anche da un paio di disimpegni “avventurosi”, rischiamo il gol con il 6 avversario che centra la traversa. La pressione del San Fatucchio continua a farsi sentire nei primi minuti e concediamo una seconda occasione su ripartenza, l’attaccante avversario ci grazia sparando alto. Un minuto dopo ci pensa Carlani in uscita bassa a fermare la punta avversaria lanciata a rete. La partita si fa combattuta sopratutto a metà campo e finalmente verso il decimo cominciamo a farci vedere dalle parti dell’area avversaria. Ci provano Ale Ricci e poi Bietta dalla distanza ma senza esito. Lo stesso Bietta, cinicamente, al dodicesimo sfrutta una palla in uscita da una mischia nell’area avversaria e batte per l’1-0. Il gol ci da coraggio e usciamo in pressione con Tomassini che ci delizia con un coast-to-coast a servire Ale Ricci che però non riesce a concretizzare. Ci prova anche Ranocchia con il portiere granata che si difende in angolo.
Il terzo tempo si apre con un bel tentativo di Castello, largo di poco, al primo minuto su servizio di Scarabattoli. Al terzo minuto la magia: triangolo a partire da meta campo Pieroni-Scarabattoli-Pieroni che dal fondo, sempre di prima rimette al centro dove Scarabattoli chiude a rete il secondo triangolo 1-0. Da manuale. La frazione sembra seguire la falsa riga della precedente, relativamente equilibrata anche se con una certa preponderanza dei rossoblu. Ci provano da lontano Paolo Ricci e Matteo Bietta senza esito, poi all’ottavo una botta da lontano di Scarabattoli chiama il portiere avversario alla respinta su cui Pieroni è implacabile nel tap in. Anche il San Fatucchio si fa vedere ed un disimpegno errato di Tomassini (incredibbileeee) chiama Vaselli ad una bella uscita bassa di piede sul 6 avversario che si stava avventando. Un minuto dopo Bietta fa un cambio campo da destra a sinistra di trenta metri innescando Scarabattoli che trova il fondo mette al centro per Castello che piazza il 3-0. Il 4-0 arriva con un botta da fuori area di Scarabattoli che si stampa sulla traversa prima di entrare in rete. Il San Fatucchio ci prova con lanci da lontano a scavalcare centrocampo e difesa su cui però fa buona guardia Carlani con i piedi sulla nostra trequarti. Il 5-0 arriva su autogol avversario dopo una bella parata del portiere su botta di Paolo Ricci. Le cataratte sono aperte, Monti serve Ranocchia che batte, respinta del portiere e tap in vincente di Monti 6-0. Alla fine concediamo il gol della bandiera sull’ennesimo lancio a scavalcare su cui il 6 lacustre viene lasciato colpevolmente libero di battere in uscita Carlani. A riallargare il divario ci pensa poco dopo Del Buontromboni, ed un minuto dopo anche Ale Ricci mette la sua firma su servizio di Monti mentre al diciannovesimo è Ranocchia che chiude il conto servito da Del Buontromboni 9-1.
Una prestazione paurosa che non ha lasciato scampo all’avversario, avanti così Santafly2005.

Santa 2004 di mister Tancini alla vittoria su un coriaceo Tavernelle.

ESORDIENTI 2004 B   All. M. Tancini
Santa Sabina – Tavernelle 2-1
(1-0 ) (1-0 ) (0-1)

unnamed.jpgI Santa Boys tornano alla vittoria nel match casalingo di sabato 25 contro il Tavernelle; scendono in campo carichi e motivati i ragazzi di mister Tancini che vogliono fare bene e tornare a vincere davanti al proprio pubblico; e’ Febbroni a sbloccare subito il risultato con un missile veloce e preciso che piazza proprio sotto l’incrocio dei pali …. ed e’ sempre di Febbroni il secondo goal subito dopo la ripresa …. che doppietta!!! Bravo Nicola !!! La vittoria e’ nostra … e troppo sicuri di questo il terzo tempo scendiamo in campo un po’ sotto tono e concediamo di più agli avversari che riescono anche ad andare a segno … ma non basta !!! La vittoria e’ nostra !!! Bravi ragazzi… tutti ad esultare sotto la curva …

Il Santa Sabina Jolly 2006 impatta bene la sfida casalinga contro l’Ellera e guidata da Mr. Carmeli centra la vittoria!

Santa Sabina Jolly 2006 – Ellera   3-0

Domenica quasi primaverile a Santa Sabina, occasione anche per i genitori che sono numerosi sugli spalti a seguire i loro campioni.
Il mr Carmeli Lorenzo è stato chiamato a dirigere i ragazzi della Jolly del 2006 vs Ellera.
10:45 calcio d’inizio, squadre che si studiano per meta del primo tempo poi il Santa prende iniziativa e coraggio e passa in vantaggio, con gli ospiti che venivano presi d’infilata dalla veemenza dei locali. Il primo tempo si chiudeva sul 5-0, con belle azioni anche degli ospiti.
Secondo tempo piu equilibrato, l’Ellera si fà piu pericoloso e a metà del secondo tempo si è in perfetta parità, poi Carmeli decide di cambiare schieramento e disposizione e il Santa Sabina chiude il secondo tempo su 5-2.
Nel terzo tempo i ragazzi sono carichi e ben disposti ed iniziano a trovarsi a loro agio in campo mostrando un bel gioco ed affiatamento, e complice anche un calo fisico dei ragazzi dell’Ellera si chiude sul 8-1
Ottimo comportamento in campo anche con un buon fair-play da entrambi le parti
bravi ragazzi , bravi tutti.

img_4324

La Vis Nuova Alba spezza l’incantesimo ed i Pulcini del Tasso interrompono la serie positiva.

IMG_8688.JPGIl Torneo di Costano, le fasi finali e le prime due giornate di campionato avevano dato l’immagine di una squadra più concreta, determinata, in grado di gestire la partita anche nei momenti difficili. I ragazzi oggi escono sconfitti dal Comunale di San Martino, non tanto sul piano del gioco, ma forse della determinazione. Un tempo giocato a ritmo troppo blando, perso a causa di una cappella di Leo, che ci ha visti perdere alcuni duelli individuali con continui richiami di mister Jack, un altro risolto dalla verve di Nicolò che ha messo a segno una fantastica tripletta portandosi a casa la sfera come in Premier!, l’ultimo giocato di nuovo senza quell’intensità che stava diventando il nostro marchio di fabbrica. Andiamo con ordine e partiamo dall’inizio. Squadra pronta per la sfida con l’assenza del bomber delle ultime giornate, Dado Matisse, con quel suo piede mancino capace di dipingere traiettorie davvero micidiali. Leo tra i pali, il Capitano e Stecco Ducale Stefy in difesa, Aladino Alexis e Nick Piede Caldo in fascia, Geometra Busquets Zuccherini a tirar le fila in mezzo la campo con il Tank Filo di punta. Primi cinque minuti con fatica, nel prendere in mano il pallino del gioco, anche per merito della Vis che riusciva a spingere in modo continuo, ma i tanti duelli individuali persi costringevano la squadra a ripiegare lasciando spazio di manovra ai locali in maglia bianca. Al sesto minuto una bella transizione della Vis, permetteva al centrale di centrocampo di spostarsi la palla sul destro e colpire di collo pieno dai diciassette metri. Leo ci metteva un po’ a veder partire la palla ed interveniva in ritardo. Errore da penna rossa, ma da genitore di parte, in questo caso cerco di essere indulgente e limitarmi nella critica. Mister Jack spronava i suoi, ricordandogli che c’erano ancora dei minuti per rimettere in sesto la gara. I ragazzi reagivano, cominciando a scrollarsi di dosso l’apatia iniziale e cominciando a vincere i duelli uno contro uno. Un paio di belle ripartenze ben contenute dalla retroguardia di casa, un paio di ottimi interventi del portiere locale, migliore in campo, e poi le due grandi occasioni del tempo: nel primo caso una bella azione sulla destra, portava Aladino al cross per il Tank Filo che provava a girare di destro, con la sfera che rimaneva in area e lo stesso Filo la colpiva con forza di sinistro spedendola di un soffio sopra la traversa. La Vis accusava il colpo ed arretrava il baricentro, permettendo al Santa Sabina di alzare la linea di centrocampo. Sugar si spostava in fascia e Nicolò s’inseriva centralmente ed a pochi minuti dal fischio di fine periodo, si costruiva una palla gol, con un tiro dai dodici metri che si stampava sulla traversa a portiere battuto. Era il segnale della resa ed il tempo si chiudeva con un ultimo contropiede dei rossoblù, che la retroguardia di casa sventava. Il mister chiedeva ai suoi ragazzi più velocità nelle scelte e più forza nei passaggi, per alzare i ritmi e la ripresa vedeva segnali di crescita. Matteone Piè Veloce spingeva in fascia destra con Ale Pfaff tra i pali e Bip Bip Andrea in linea di retroguardia con il Capitano. Federico Paul Breitner a spingere come uno stantuffo in corsia sinistra e Leone Fifi a gestire la fase centrale del gioco. Le prime palle gol erano di marca rossoblù. Una sventagliata dalla fascia di Matteone, un tiro radente di Leo Fifi, una conclusione neutralizzata in due tempi dal portierone locale su conclusione di Nick. Poi in cinque minuti i rossoblù colpivano tre volte: Nick riceveva sfera da Matteone, superava il diretto marcatore e fiondava a rete, poi lo stesso Nicolò allungava la sfera verso Matteone che batteva a rete di destro, con il portiere abile a ribattere, ma lo stesso Nicolò bravo nel seguire l’azione ribadiva in rete con un perfetto tap-in. Quindi era Leo Fifi a far girare palla verso Nicolò, che dal limite dell’area piccola trafiggeva l’incolpevole estremo difensore dei bianchi di casa. La Nuova Alba barcollava, ma era ancora in grado di portare assalti alla porta difesa da Ale, sfiorando in almeno due circostanze la rete che avrebbe riaperto la frazione. Al termine dei quindici minuti il risultato vedeva prevalere i rossoblù. Con l’aver vinto un tempo per parte, le squadre si rintanavano in panchina per le ultime indicazioni dei rispettivi mister. La ripresa del gioco era dettata dalla paura di subire una rete e le squadre si disponevano in modo guardingo. Il Santa Sabina riusciva a prendere le redini del gioco, almeno nei primi minuti, pur senza creare occasioni da rete importanti, ma spostando il baricentro ben oltre la metà campo avversaria. Al settimo minuto una bella serpentina delle sue, portava Stecco Ducale Marsala a tu per tu con il portiere avversario, che compiva un vero e proprio miracolo riuscendo a bloccare, in due tempi, la conclusione del difensore ospite. Sul cambio di fronte era la Vis a rendersi pericolosa, ma la retroguardia rossoblù riusciva a neutralizzare le folate offensive. Al decimo il gol vittoria della frazione e dell’incontro: un tackle a centrocampo, palla che carambolava dalle parti dell’attaccante esterno della Vis, conclusione ‘sporca’ che imprimeva alla sfera un ‘effetto’ particolare’ e palla in fondo al sacco. La rete subita piegava le gambe dei rossoblù, che provavano ad attaccare in massa, colpendo un palo, ma senza riuscire a concretizzare la mole di gioco offensivo, finendo per soccombere con il risultato di 1-0. Tifosi delusi dal risultato, ma non dal gioco dei ragazzi. Mister Jack al nostro microfono: ‘Mister dopo due belle prestazioni, la sconfitta di oggi. Un passo indietro della sua squadra?’ ‘Non direi che si tratta di un passo indietro. Lavoriamo tantissimo in allenamento durante la settimana, ed anche oggi ho visto riportate cose positive. Ci manca a volte lucidità sulle scelte, maggior determinazione ed un impatto più veemente in partita. Tutte cose che con l’esperienza verranno svolte sempre meglio.’ ‘Sabato prossimo, calendario alla mano se dovesse esser confermato, l’impegno più scomodo per la sua squadra, contro quella Don Bosco che non siete mai riusciti a superare. La tifoseria è già protesa a quella sfida.’ ‘Saremo pronti per la partita, sappiamo che la Don Bosco è una squadra molto forte, più avanti di noi, con un gioco ben organizzato e delle individualità davvero notevoli. Nel doppio confronto del precedente campionato abbiamo perso cinque tempi su sei ed il sesto lo abbiamo pareggiato. Abbiamo segnato solamente due reti (entrambe di Fefo n.d.r.) e sul piano del gioco abbiamo faticato. Cercheremo di essere più bravi ed attenti.’IMG_8685.JPG

Una domenica speciale a Corvia….

Alla fine lo score dice 22 reti fatte con vittoria nel girone e di nuovo in campo per le fasi finali. Antognarelli 6 – Pasqualoni 5 – Iannotta 3- Pispola 2 – Cavalaglio – Tomassini 3 – Sabatini 2 i marcatori di giornata, con due vittorie contro squadre del calibro di Spoleto e Nuova Fulginium e pareggio contro il Barberini. Avremo modo di ritornare sulla giornata, ma come risulta ben visibile dal tettuccio dell’auto, i fantastici supporto 2008 non si sono fatti mancare nulla!!!!!!

IMG_8715.JPG