I Pulcini del Santa Sabina s’impongono sul Ventinella

Pulcini 2009-2010   All. Pasquale Faiola – Giacomo Raschi

Amichevole

Santa Sabina – Ventinella   2-1   (1-0   1-1   2-0)

Altra bella gara della giornata, che va ad aggiungersi ai tantissimi risultati positivi del panorama rossoblù. Al Comunale Flavio Mariotti sono di scena, per un’amichevole di lusso, una compagine mista 2009-2010 del Santa Sabina guidata dal duo Faiola-Raschi, che potrebbe ricordare il nome di farmaco antinfluenzale ed invece sono i due fantastici mister odierni di questa squadra, contrapposti ai lacustri del Ventinella. Gara molto bella e divertente, con un primo tempo giocato ad altissimi livelli e con grande intensità. I ragazzi del duo Ras-Fai sono stati in controllo continuo per tutto il tempo, con agili ripartenze e pressing molto alto, togliendo il respiro alle ripartenza avversarie e costringendo gli ospiti a fare giocate difficili, sempre sotto pressione. Pochi minuti dopo la metà del tempo, una velocissima transizione positiva, permetteva di ribaltare il fronte del gioco, riversando gli avanti nella metà campo del Ventinella ed arrivando alla rete del vantaggio, dopo una bellissima azione corale. I giocatori di casa controllavano il gioco, portando a casa frazione e punto. Seconda parte di gioco con intenso forcing del Ventinella, voglioso di ribaltare il punteggio. Dopo un paio di occasioni neutralizzate dalla retroguardia rossoblù, Santa Sabina in vantaggio con un contropiede da manuale del calcio, con tre passaggi in verticale, permettendo di chiudere a rete con un diagonale perfetto che si insaccava nell’angolo basso alla destra dell’incolpevole estremo ospite. Gli ospiti non si lasciavano mortificare ed anzi raddoppiavano gli sforzi per giungere al pari, che trovavano su una corta respinta della difesa, infilata in rete con un fendente al volo. Pareggio tutto sommato meritato per il gioco espresso dalle due contendenti. I mister Giacomo e Pasquale rimescolavano le carte, con spostamenti in serie, volti a far perdere gli equilibri di gioco agli avversari. La mossa funzionava, poiché il Ventinella faticava a prendere le dovute contromisure ed i ragazzi di casa sferravano un deciso uno-due, siglato in rapida successione e legittimando la vittoria nel tempo e della partita. Una grande sfida, una bella giornata invernale nel calendario, ma non fredda, l’ennesima bella prestazione dei ragazzi di Santa Sabina.

Read More

Botto di Carnevale per il Santa Sabina: vincono la Prima Squadra, la Juniores, gli Allievi ed i Giovanissimi

Una domenica difficilmente dimenticabile per la società del Santa Sabina, che ha conseguito quattro fantastiche vittorie con la Prima Squadra in casa nel Campionato di Prima Categoria, la Juniores nel Campionato Regionale A2 in trasferta, gli Allievi sempre in trasferta nel Campionato Regionale A2 e con i Giovanissimi al Comunale Flavio Mariotti sempre nel Campionato Regionale A2. Iniziamo la nostra carrellata di notizie con la Prima Squadra diretta da Mauro Antognelli, capace di battere il Po’ Bandino in casa per 3-2  ed allungare a sette la striscia di partite senza sconfitte, portandosi a soli quattro punti dalla zona play off. La cronaca: emozioni a non finire al “Mariotti” per i ragazzi di Mauro Antognelli che impegnati contro l’ostico Po Bandino, nel primo tempo sprecano l’inverosimile e nel secondo tempo sono costretti a rincorrere. Svantaggio a metà del secondo tempo su calcio di rigore che, malgrado il “Leo”, con un brandello di maglietta dell’avversario in mano, ripetesse con la sua “flebile e tenue vocina” …..“arbitro, non l’ho toccato!!”, è apparso a tutti abbastanza evidente. Gli undici rossoblu non si abbattono e dopo poco afferrano il pareggio su una fantastica conclusione su calcio piazzato (in realtà un “cross sbagliato”) di Mattia Genepi che nessuno, e soprattutto il portiere, riesce a toccare ( malgrado Andrea Di Croce finga pateticamente di aver toccato ed esulta in modo spropositato pur di essere iscritto nel tabellino dei marcatori ……………… vergogna!!).
L’entusiasmo è alle stelle e la voglia di ribaltare il risultato è tale che i ragazzi di mister Antognelli si riversano in attacco ma subiscono una veloce e ben impostata ripartenza e dopo poco vanno ancora sotto. La botta potrebbe affossare chiunque ma non questo Santa Sabina che, malgrado l’uscita forzata del folletto David Curti per infortunio (…… da quando ci sono in panchina certi gufi se ne fa male uno per domenica………..mahhh???) riparte a testa bassa e raggiunge di nuovo il pari a seguito di una bellissima giocata di Lorenzo Sportoletti che serve a pennello “IL CAP” Michele Tienduri che, dimenticandosi di essere quasi papà, vola in alto per insaccare di testa.
La partita si accende definitivamente fin quando all’ultimo minuto su una “bellissima azione manovrata”, in realtà un rinvio affrettato di un difensore, bomber Daniele Concia con un azione stile rugbistico vince una serie di rimpalli con tre avversari, il portiere, la bandierina, forse anche il palo, e “trascina” con la sua proverbiale eleganza, la palla in rete …………. CHE CUUU …..ORE!!!
Ma si sa per vincere ci vuole anche il cuore e quindi chiediamo al capitano, cuore appunto della squadra, quali sono gli obiettivi a questo punto: “noi gestiamo sempre le partite” ci dice IL CAP “ perché ci siamo posti un obiettivo primario e lavoreremo intensamente per raggiungerlo: far perdere gli ultimi quattro capelli rimasti al mister!!” ……….tranquilli, ci state riuscendo alla grande.
Da annotare l’espulsione da parte dell’arbitro del massaggiatore Mario Pedana reo di aver ricordato all’arbitro che non è necessario che ogni volta che fischia controlli eventuali messaggi sul telefonino, si rifaccia il trucco e faccia una chiacchierata con i vari giocatori, in realtà si potrebbe anche ricominciare a giocare subito!!! Comunque Mario si allontana dal campo in buon ordine portando con se anche la valigetta dei medicinali chiedendo agli eventuali giocatori infortunati di andare a farsi massaggiare in tribuna ……..se Maometto non va alla montagna……….!!!! Prossimo turno molto difficile, con la trasferta in casa della capolista Pietrafitta, peraltro fermata all’andata, ma la fiducia ed il gioco della squadra lasciano intendere che le ultime nove giornate saranno altrettante sfide all’ultimo sangue, metaforicamente parlando, per conquistare quell’agognato posto nei play off, obiettivo di inizio stagione, accantonato dopo il difficilissimo inizio e ripreso per il rotto della cuffia con la serie positiva tuttora in atto.
(more…)

Read More

Fuochi d’artificio al Flavio Mariotti tra Santa Sabina e Castel del Piano 2005

Pulcini 2005     All. Michele Santiccioli

Amichevole

Santa Sabina – Castel del Piano 3-0   (2-0   2-1   3-0)

Replay amichevole tra le due formazioni dei 2005 del Santa Sabina e del Castel del Piano al Comunale Flavio Mariotti.
Ore 17:00, vengono annunciate le formazioni…. grande sgomento tra la tifoseria locale per un inspiegabile ‘modulo lunare’ 2-3-3, e non per il tatticismo, ma per l’interscambio individuale dei ruoli. Proprio così, mister Santiccioli mischia gli addendi inserendo Giacomino Tomassini in fascia destra a supportare Ale Lazza, piu galvanizzato che mai, in fase più avanzata. Morlunghi fà coppia con un gasatissimo Pieroni in trincea difensiva, linea di centrocampo con Albertario, Bietta e Banella, più avanzato un raccomandatissimo figlio d’arte …. Alessio Delbuontromboni.
Si sussurrano di strane telefonate, notturne…molto notturne..alla dirigenza per chiedere spiegazioni e rassicurazioni su possibili esoneri. Signori, qui rimarrete tutti sorpresi….. E si perchè il tanto auspicato “calcio totale” sposato dalla scuola calcio del Santa vanta i suoi raccolti. Primo tempo eccellente, i ragazzi sembrano essersi immedesimati nei migliori Joker dell’Olanda di Cruyff, Rep, Neeskens ed il carismatico Ruud Krol.
Palla a terra, gestione degli spazi, ritmo ed intensità alla base. Giocate ricamate da finezze sartoriali, fanno si che il first time si concluda con un secco 2 a 0.
Coraggioso e ripagato il coach Santiccioli.
Secondo tempo con ritorno alle dinamiche più consuete con l’innesto di Monti, Ricci, Gioele e Castello. Anche qui ottime giocate su cui va segnalata la bomba da 30 mt di un Castello travestito per l’occasione carnevalesca da un ” Claudios Branco” del miglior Genoa.
Addirittura anche Monti segna di testa……. Di testa ….. Primo goal di testa di tutta la sua vita, considerando anche la parte di allenamento dedicatagli dal buon Andrea Monti davanti la serranda del proprio garage.
Esiste anche il Castel del Piano, che in una delle poche sfuriate palla avanti e pedalare, sconvolge i piani di un Carlani che esita nell’uscita.
E qui apriti cielo, inveisce con tutti, addirittura anche con lo stupito Federichino che stava assaporando patatine al peperoncino di Benevento. Prende a calci anche il caucciù intimorito tra i ciuffi d’erba sintetico.
Stop & go…. Si apre il terzo tempo, la pattuglia del Santa peró non cambia la propria marcia. Gestione totale del match, tranquillità tecnica e impeto atletico, sono gli ingredienti di un 3 a 0 senza storia. Da segnalare la prodezza tecnica di Ricci, stop di petto, sombrero volante e pallonetto al palo opposto.
Claudio Carlani solleva come una gru il mister Santiccioli ….. : “te l’avevo detto mister che doveva giocà a destra… mister….’
Ok…. Abbiamo raccontato le dinamiche piu o meno vere , favoriti dal periodo delle “maschere e stelle filanti”….. ma la cosa certa che stì ragazzi sono “TANTA ROBA”.

Read More

I Giovanissimi di Giugliarelli cedono al Castel del Piano

Giovanissimi Sperimentali     All. Jacopo Giugliarelli

Castel del Piano – Santa Sabina 4-0

“Complimenti ragazzi ci avete messo paura” … sembra essere stato questo il commento, seppur velato, dei ragazzi del Castel del Piano alla fine dell’incontro. Hanno vinto loro 4-0, ma il risulato non dà l’esatto valore di quanto espresso in campo. Chi c’era lo può ben dire..L’undici messo in campo da mister Giugliarelli è ben consapevole di quanto dovrà fare a partire dalla difesa, che oggi davanti a Daniele Cuppoloni schiera i centrali Guzman e Frattegiani e gli esterni Checcarelli e Martinelli; a centrocampo Sciurpa, Caporalini e sulle fasce Fuso e Sagarriga Michele, dovrano fornire palloni giocabili a Cerinei e Saputo per impensierire la difesa locale. Il primo tempo scorre veloce, il gioco è piacevole ed a tratti non sembra stiano giocando ragazzi del 2002. Ha più occasioni la squadra locale che dispone di ragazzi fisicamente più dotati, ma il Santa Sabina li affronta a dovere: due nitide occasioni di cui una finita sul palo e due strepitose parate di Daniele Cuppoloni in rapida sequenza, che neutralizzano le azioni del Castel del Piano mentre per il Santa Sabina occasione per Gabriele Saputo che su difettosa presa del portiere non riesce a centrare la porta da posizione defilata (palla sull’esterno della rete) L’arbitro? Si, più o meno c’è, non volevamo ipotizzare che ‘ci facesse eh’, e si fà vedere quando ammonisce Daniele Cuppoloni reo di aver perso tempo su rinvio dal fondo. Si và così al riposo a reti inviolate. Il secondo tempo inizia con una grande pressione del Castel del Piano che nel giro di pochi minuti riesce ad andare in vantaggio con una bella azione manovrata. Subito il Santa Sabina ha la grande opportunità di pareggiare, ma il gran tiro scoccato dalla destra da Lorenzo Fuso finisce sul palo alla sinistra del portiere e nessun compagno è pronto a ribadire in rete. Da occasione mancata a gol del raddoppio, è “legge del calcio”!! Peccato .. ma ancora una volta, anzi ben due, il Santa Sabina avrebbe l’oportunità di segnare, ma il portiere prima respinge un tiro quasi a botta sicura di Gabriele Saputo poi è un difensore che mura il tiro in ribattuta di Cerinei ed infine Caporalini spara alto sopra la traversa. Hanno spazio in partita anche Riccardo Sagarriga Visconti, Francesco Spaccapelo, Francesco Cerrini (un 2003 venuto a dar man forte alla squadra) e Mattia Consalvi. La partita è sempre piacevole e corretta e l’arbitro non ha difficoltà a gestirla. Prima di subire il terzo gol altra occasione per Lorenzo Fuso, che fà tutto bene sulla fascia fino al tiro finale che finisce sul fondo. Basterebbe così ma i ragazzi del Castel del Piano al 2° minuto del recupero segnano la quarta rete che mette fine all’incontro. Onore con lode agli sconfitti che vengono salutati dagli avversari con convinte strette di mano e pacche sulle spalle.. bravi ragazzi, tutti, e buona domenica!!!

Read More

I Piccoli Amici del Santa Sabina ‘sgretolano’ il Ponte della Pietra

Piccoli Amici 2008     All. Andrea Schipilliti

Santa Sabina – Ponte della Pietra   2-1   (1-0   1-2   2-0)

Marcatori: Cofone 3 – Pisacreta

Spettacolare sfida al Comunale Flavio Mariotti tra i Piccoli Amici 2008 del Santa Sabina opposti ai pari età del Ponte della Pietra, scesi in campo con tanta carica agonistica e che hanno dato vita ad una partita davvero intensa e divertente. Primo tempo con grandissima determinazione da ambo le parti. I ragazzi di mister Andrea scendevano in campo con una disposizione a rombo, così come gli ospiti, dando vita a duelli individuali di grande intensità e spessore. Dopo un paio di folate offensive dei locali, era il Ponte della Pietra a rendersi pericoloso con una conclusione dai quindici metri dell’esterno degli ospiti, neutralizzato dal portiere. Il tempo proseguiva con occasioni da una parte e dall’altra fino a pochi minuti dal termine, quando un’invenzione di Alessio Cofone, in giornata di grazia, spezzava l’equilibrio a favore del Santa Sabina. Primo tempo concluso con il punteggio di 1-0 e punto incamerato per i locali. Seconda frazione di gioco con il veemente ritorno del Ponte della Pietra, capace di mettere alle corde i giocatori di casa, che rintuzzavano nella propria metà campo liberando il contropiede con il duo Pisacreta-Cofone, sostenuto da un Lorenzo Sgalla lontanissimo, per fortuna, parente del più legnoso e poco tecnico ‘babbo’ Vincenzo. Nonostante il fortino issato a difesa della propria porta, il Santa Sabina capitolava per due volte, sotto i colpi incessanti degli ospiti, che comunque non mollavano la presa riducendo le distanze con Gregorio Pisacreta e sfiorando a più riprese la rete del pareggio. Il mister Andrea provava a variare gli schemi della squadra neanche fosse il miglior Jurgen Klopp, iniziando con uno schema a ‘quadrato’, per poi ripiegare con un ‘rombo’ e finendo con le figure geometriche innescando uno schema a ‘cono’ leggermente incompreso dai giocatori, ma molto apprezzato dai tifosi, assiepati sulle tribune del campo. Terzo tempo decisivo per le sorti della partita. Partenza a razzo dei ragazzi di mister Andrea, che costringevano il Ponte della Pietra nella propria area di rigore, creando palle gol a ripetizione, fino a trovare la rete del vantaggio su tocco sottomisura del bomber di giornata Alessio Cofone, lestissimo a ribattere a rete una respinta corta del portiere. Reazione incisiva e tenace del Ponte della Pietra, che così facendo sfiorava la rete del pari, ma si esponeva inevitabilmente al contropiede dei locali, che al terzo tentativo di ripartenza raddoppiavano con una ficcante azione volante, conclusa nuovamente da Alessio Cofone, che freddava con una conclusione rasoterra il portiere ospite. Fine gara di controllo per il Santa Sabina, che terminava l’incontro in grande scioltezza, meritando la vittoria al cospetto di un Ponte della Pietra che ha ribattuto colpo su colpo meritandosi gli applausi di tutto il pubblico presente, che al termine della sfida ha inneggiato al mister Schipilliti…….

 

Read More

Alle pendici del Monte Subasio pari e patta tra i locali ed il Santa Sabina

Subasio – Santa Sabina     2-2     (1-0   1-1   1-2)

Marcatori: Marco Briziarelli – Matteo Molozzu – Leonardo Alunni

All. Daniele Lazzari – Giacomo Tassini

Formazione: Nicolò Surace – Leonardo Fifi – Matteo Molozzu

Marco Briziarelli – Alessio Marcucci – Alexis Rosini – Andrea Papi

Leonardo Alunni – Matteo Focaia – Nicolò Panichella – Matteo Calesso

Federico Cassieri – Filippo Zuccherini

In concomitanza con la domenica delle ‘Cresime’, intese come Confermazione cioè il sacramento della Chiesa che esprime la discesa dello spirito santo tramite l’imposizione delle mani da parte del rappresentante ecclesiastico e non la dialettale intesa perugina del prendere a schiaffi qualcuno!!!, una selezione mista 2006-2007 del Santa Sabina si è confrontata contro i 2006 della Subasio, nel difficile terreno di Castelnuovo, lontano dagli standard a cui siamo abituati a Santa Sabina. Campo in erba naturale, ex erba naturale  e neppure di quella migliore ( a buon intenditore…), tribuna con impalcatura di tubi innocenti fredda come il marmo di Carrara, mini bar pieno di tante buone e calde cose, una mini pizza alla mozzarella filante di incertissima provenienza, insomma quel bel déjà vu anni settanta, con tanto di maglia di lana….Insomma c’erano tutti gli elementi per una sana e divertente partita di domenica mattina con inizio alle ore 9.30. La squadra del duo Lazzari-Tassini scendeva in campo un po’ timorosa ed infreddolita, ma ben presto l’agonismo degli avversari, in inopinata divisa bianconera, li stimolava e stuzzicava al punto da far emergere tanta grinta anche da parte dei rossoblù. Alcune folate offensive dei locali, fermate dalla guardinga retroguardia ospite, un paio di occasioni per il Santa Sabina, quindi una serie di circa dodici o tredici corner consecutivi, nei quali la signora del mini bar entrava in campo ad offrire panini ed Esta-The a tutti i giocatori, visto che per circa dieci minuti giocavano il battitore del corner ed il difensore sul palo. A pochi minuti dal termine, una rocambolesca azione offensiva della squadra bianconera, portava in vantaggio i locali grazie ad una deviazione sfortunata di un difensore che spiazzava il Bradipo Leonardo, questa volta incolpevole per la rete subita. Nel secondo tempo i ragazzi entravano in campo più decisi e determinati e la partita si accendeva. Batti e ribatti da una parte del campo all’altra. A metà del tempo la Subasio passava in vantaggio, dopo una bella azione offensiva, ma il pari del Santa Sabina arrivava circa cinque minuti dopo, grazie ad un rimpallo che favoriva il nostro attaccante Matteo Molozzu. Tante azioni ficcanti, ma il risultato non cambiava. Pronti via ed il terzo tempo diventava decisivo per il risultato finale. La squadra del Santa Sabina operava alcuni cambi che mettevano in difficoltà gli avversari, come ad esempio lo spostare il portiere in avanti, il Bradipo Leo, che riusciva addirittura a portare in vantaggio la squadra, in quanto lasciato liberissimo dagli avversari. Veemente reazione dei locali che coglievano il pari, su incursione centrale dell’attaccante, bravo a liberarsi dei difensori ed a concludere in modo imparabile. Il Santa Sabina non ci stava e si riversava nella metà campo dei locali, lasciando il contropiede agli avversari. La Subasio provava a sfruttare una di queste ripartenze, ma i ragazzi rossoblù erano bravissimi a ribaltare l’azione ed a sfruttare una transizione offensiva velocissima che portava al vantaggio del 2-1 con un rasoterra di Marco Briziarelli. Ultima occasione su punizione per i locali per cogliere il pari nel tempo e la vittoria nella partita, per quel che poteva contare ovviamente, ma il tiro dell’attaccante locale terminava alto sopra la traversa della porta difesa da Nicolò Surace. Bella gara, tutti i presenti contenti, si sperava nel terzo tempo, ma essendo una partita amichevole non era previsto alcun rinfresco con grande disperazione dei ragazzi….e dei genitori…!!!!




Read More

L’ASD Santa Sabina ingrana la sesta e prosegue la sua marcia in Prima Categoria

ASD Santa Sabina 1° Categoria Girone B All. Mauro Antognelli

Real Virtus – Santa Sabina 1-1

Pur trattandosi della pagina relativa al settore giovanile, non possiamo non menzionare di tanto in tanto, il cammino della squadra maggiore del Santa Sabina, che gioca nel Campionato di 1° Categoria Umbro Girone B. Partita con voglia di riscatto dopo l’inopinata retrocessione dello scorso anno, la squadra rossoblù ha patito il cambio dell’allenatore con la guida di Martinelli, la nuova categoria meno tecnica e molto più agonistica riportando tre sconfitte iniziali consecutive che hanno messo in subbuglio tutto l’ambiente. Alla sesta giornata, dopo aver riportato la quarta sconfitta, l’allenatore Francesco Martinelli si è dimesso e la società ha affidato la direzione tecnica della squadra a Mauro Antognelli che ha cominciato a lavorare duramente per riportare serenità nell’ambiente e soprattutto la squadra verso posizioni di classifica migliori. Dopo la ventesima giornata, il Santa Sabina si trova a soli cinque punti dalla zona play off, dopo aver inanellato una striscia positiva di sei giornate raccoglimento ben 14 punti. I prossimi tre incontri ci diranno qualcosa in più sulle velleità dei rossoblù, dovendo incontrare la capolista Pietrafitta, peraltro fermata sull’1-1 nella sfida di andata, ma anche due squadre che navigano nei bassifondi della classifica, pur non da sottovalutarne il valore, quali il Po’ Bandino ed il Martinea. A dieci giornate dalla fine del campionato, quindi, abbiamo ancora scenari aperti a qualsiasi tipo di soluzione e dipenderà dalla squadra se fare il salto di qualità oppure ottenere una salvezza tranquilla, la zona play out è lontana sei punti, per quanto concerne questa stagione. Appuntamento a domenica prossima con la sfida in cartellone tra Santa Sabina e Po’ Bandino.

Read More

Tre punti da Oscar in terra magionese per i Giovanissimi

Giovanissimi Regionali   All. Oscar Cardone

Junior Magione – Santa Sabina 0-1

Marcatore: Monicchi

Altra domenica, altra partita, altro appuntamento mattutino dei ragazzi per andare a divertirsi, indipendentemente dal risultato che verrà, cioè a praticare quello che in Tutte Le Terre Emerse è definito da molti ‘lo sport più bello del Mondo’: il calcio.
I momenti sono i soliti: quattro chiacchiere, caffè e cornetto al bar più vicino, tutti atteggiamenti atti a ingannare il tempo, fino a che si torna al campo dove finalmente inizia la partita.
E la partita inizia, e come sempre giù a testa bassa ad attaccare per cercare di insaccare il primo dei gol che ci servono per continuare a correre in testa, davanti a tutti, a consolidare la posizione che abbiamo in classifica …. il PRIMO POSTO.
Ma oggi è quasi noiosa, il copione è sempre lo stesso senza sussulti particolari dato che a parte il gol di Monicchi, bel gol, non ci sono stati momenti particolari in grado di rapire l’attenzione.
Non dico che i ragazzi abbiano lesinato impegno e volontà di vincere, anzi per loro è sempre lo stesso, piccoli professionisti ad inseguire un sogno di vittoria per puro divertimento, è che a mio avviso questo campionato, togliendo le prime, sia un po’ scaduto nella qualità.
Quando l’interpretazione del calcio è quella di non badare per il sottile, di mirare una zona del campo dove coesistono gambe dell’avversario e pallone e di entrare a prendere l’uno o l’altro, senza preoccuparsi (allenatore in primis, calciatori e genitori a seguire) di fare qualcosa per costruire gioco senza l’assillo di distruggere quello dell’altro, di avere in mente un percorso fatto di allenamenti mirati, con sudore e sacrifici, che in base al talento personale possa sviluppare appieno la figura del calciatore, forse va rivisto qualcosa.
Siccome nessuno di noi deve farsi carico dei problemi altrui, si può concludere in modo asettico con la seguente filosofica frase: quello che cercavamo l’abbiamo trovato. Anche domenica prossima scenderemo in campo per difendere il primato, con la speranza di portarlo fino alla fine e con il desiderio di vedere belle partite giocate da entrambe le squadre, con vigore e correttezza da piccoli calciatori quali sono.
Per dovere di cronaca devo segnalare la presenza in campo, nella nostra panchina, di un dirigente che non ne aveva titolo in quanto esautorato del proprio incarico per volere popolare.
Angelo Orsini, giunto quarto dopo lo scrutinio svoltosi venerdì in occasione della cena (di cui conservo i documenti, della votazione non della cena eh!) non avendo quindi più diritto ad indossare i panni dell’accompagnatore, ma dell’accompagnato, è entrato comunque in campo come sempre suscitando il disappunto della tifoseria sabina che si riserva il diritto di replica con le conseguenze ritenute più opportune.
Un saluto.

Dal nostro inviato Fabrizio Mattioli

Read More

Pareggio a reti inviolate, in un match comunque intenso, per mister Giugliarelli

Giovanissimi Sperimentali   All. Jacopo Giugliarelli

Santa Sabina – Giovanili Deruta San Nicolò 0-0

Ed anche dalla casella N è stato tolto lo zero!! Per gli amanti delle scommesse, oggi era una buona puntata giocare qualcosa sul pareggio: giusto risultato che non va stretto a nessuno. I ragazzi di mister Giugliarelli hanno affrontato questa partita in grande emergenza; alcuni infortunati e due assenze dell’ultimo minuto, hanno obbligato il mister rossoblù ad adattare alcuni ragazzi a nuove posizioni e con una cortissima panchina: solo due cambi a disposizione oltre al secondo portiere. Pochi minuti e ancora una tegola si abbatte sul Santa Sabina: Michele Sagarriga Visconti, dopo un duro contrasto a centro campo, deve abbandonare l’incontro e gli subentra Francesco Spaccapelo. L’undici rossoblù guidato in porta da Daniele Cuppoloni, protetto dai difensori Francesco Martinelli, Lorenzo Fuso, Francesco Checcarelli, Mattia Frattegiani, non lascia passare palloni giocabili agli avversari in maglia verde. Il centrocampo con Giammarco Sciurpa, Nicolò Caporalini, Alessandro Cornicchia e Francesco Spaccapelo, lavora bene molte palle per le due punte Federico Cerinei e Lorenzo Lo Vaglio. Quest’ultimo ha una buona occasione per provare ad impensierire il portiere ospite che neutralizza senza affanno. Poi è Nicolò Caporalini, quasi a fine frazione ad impensierire il numero uno ospite. Anche il Deruta ha due buone occasioni ma la difesa oggi è perfetta e sventa tutte le minacce; sugli scudi anche Daniele Cuppoloni che para in due tempi una buona punizione calciata dagli avversari . Il secondo tempo è più spumeggiante e il pubblico presente sugli spalti si riscalda le mani, anche se oggi non si sente tanto freddo. Tra le tante azioni fermate dalle due difese, un paio sono degne di nota: dopo un buon fraseggio a centrocampo, Lo Vaglio riesce ad arrivare prima al cross dal fondo senza trovare pronti compagni in area alla correzione in rete e poi alla conclusione che, un pò svirgolata, finisce a lato. Successivamente è Lorenzo Fuso ad innestare la “rapida” (un treno sulla fascia sinistra..) e seminare scompiglio nella difesa derutense, che si salva in corner. Ci prova anche Nicolò Caporalini da lontano, ma il forte tiro, purtroppo impreciso, termina sulla tettoia dell’impianto del fotovoltaico (troppa energia..). Applausi anche a Riccardo Sagarriga Visconti (subentrato ad uno sfinito Francesco Checcarelli) che grazie ad un secco anticipo a centrocampo, fa ripartire un’azione di contropiede che Lorenzo Fuso non conclude, ben anticipato da un difensore in recupero. Il Deruta? Si, ci sono anche loro con rapide percussioni sulle fasce, ma l’ottimo Mattia Consalvi, subentrato nel secondo tempo, neutralizza con attente uscite. Si arriva così alla fine dell’incontro ed i ragazzi a centrocampo ricevono gli applausi di entrambe le tifoserie, correttissime e simpatiche in certi frangenti; tutti a pranzo e buona domenica a tutti!!

Dal nostro inviato Pierluigi Martinelli

Read More

Piccoli Amici 2008…partenza 2016 col botto!!!!

Piccoli Amici 2008   All. Andrea Schipilliti

Santa Sabina – Junior Magione 2-1   (1-0   0-1   4-3)

Marcatori: Tomassini 4 – Anas 1 – Antognarelli 1

Apertura del 2016 col botto per i Piccoli Amici 2008. Il mister Andrea Schipilliti per la gara interna con il Magione, decide di convocare e quindi di portarsi in campo: Anas, Antognarelli, Brenci, Cavalaglio, Iannotta, Lepri, Monsignori, Pispola, Sabatini, Tomassini. Primo tempo che vede il Santa Sabina appropiarsi del centrocampo ed iniziare una lenta manovra di affondo sulle fasce, finchè un guizzo di Tomassini porta in vantaggio gli Schipilliti boys che chiudono in vantaggio di una rete nonostante il ritorno del Magione che si vede chiudere la porta in faccia da un sempre attento Sabatini. Secondo tempo che comincia con l’assalto del Magione alla ricerca del gol che riequilibrerebbe la sfida. Le speranze vanno a sbattere contro un Monsignori in giornata di grazia, che schierato in porta, prenderebbe anche le palline da tennis se non fosse per l’unica palla che si vede dietro le spalle calciata con una potenza e una precisione rare per questa categoria. Termina 1-0 per il Magione la seconda frazione, che riporta in parità la sfida. Degno del miglior e più famoso supplementare Italia-Germania del 1970, il terzo tempo regala una sfida pirotecnica. Si inizia con il gol del Magione a cui, quasi subito, risponde la zampata da opportunista di Anas. Magione nuovamente in vantaggio e il mister Schipilliti butta nella mischia Tomassini. Santa Sabina che guadagna una punizione sulla trequarti. Antognarelli tocca per Tomassini che lascia partire una conclusione alla Del Piero che scheggia la traversa, finisce prima sul palo e poi in rete. E’ il 2-2. Magione che torna all’assalto e Santa Sabina che torna a colpire su azione di rimessa con l’unico giocatore italiano che segna più di Dybala: Luca Antognarelli. 3-2. Ma ancora c’è da raccontare in questa storia infinita. Il Magione chiude il Santa Sabina in difesa e trova un gol su un’ottima azione del centravanti ospite. Siamo ai titoli di coda del match, tutti sono soddifatti del pareggio, tutti tranne uno: Riccardo Tomassini, che si invola sulla fascia, salta due avversari e trafigge il portiere in uscita. Finale fantastico degno di un match di altissimo livello. Davvero una grande soddisfazione per il mister Schipilliti con il suo Santa Sabina che viene accostato al Milan di Sacchi, quando ad inizio stagione rischiava l’esonero, e dopo aver trovato la quadratura del cerchio ha vinto tutto in Italia ed Europa. Staremo a vedere…

Dal nostro inviato Alessandro Monsignori

Read More